Statuto

Art. 1 – Natura e scopo dell’Associazione

È costituta l’associazione denominata “CENTRO STUDI SUL DIRITTO INTERNAZIONALE” (di seguito indicata con l’acronimo CESDI), promossa con l’obiettivo di svolgere studi e ricerche sul diritto internazionale privato, con particolare attenzione al diritto dei contratti e del commercio internazionale e promuovere, attraverso attività di formazione e consulenza, un programma di internazionalizzazione delle imprese locali, con particolare attenzione alla realtà delle PMI del Lazio e della Calabria.

Art. 2 – Durata

L’associazione non ha fini di lucro e non ha limiti temporali di durata, salvo intervento di apposita delibera di scioglimento da parte del Consiglio Direttivo, sentita l’Assemblea dei soci.

Art. 3 – Sedi

L’associazione ha sede principale in Roma, in via Barletta n. 29 e sedi secondarie, con compito di sovrintendere alla gestione delle attività locali, in Reggio Calabria, in via degli Arconti 25, ed in Messina, in via S. Giovanni Bosco s.n.c

Art. 4 – Oggetto sociale

In considerazione degli scopi del CESDI, costituiscono oggetto delle attività dell’associazione:
- lo studio e la ricerca nel campo del diritto internazionale privato;
- la formazione di figure professionali legali specializzate nei diversi settori del diritto internazionale privato, attraverso l’organizzazione di appositi percorsi formativi, realizzati con modalità tradizionali o telematiche;
- l’organizzazione di manifestazioni e convegni, con interventi di rappresentanti del mondo dell’Università, dell’Impresa e delle Istituzioni per favorire il dialogo dei diversi interlocutori sui temi della internazionalizzazione delle realtà imprenditoriali e produttive locali;
- la stipulazione di convenzioni ed accordi con centri di studio e ricerca, università e dipartimenti, imprese e studi professionali italiani e stranieri, al fine di favorire la mobilità e la circolazione dei profili professionali di afferenza dei diversi settori del diritto;
- la diffusione di materiale informativo atto a stimolare l'avanzamento professionale nei diversi set-tori del diritto internazionale privato nonché la pubblicazione di periodici e prodotti editoriali (anche telematici), con carattere di occasionalità o periodicità, sulle tematiche oggetto degli studi, delle ricerche e delle esperienze di collaborazione con le realtà italiane e straniere del mondo dell’Università e dell’Impresa;
- la creazione e lo sviluppo (anche costruendone ad hoc) delle reti telematiche e degli strumenti di comunicazione di massa, come newsgroup, mailing-list, forum, per favorire l’interazione ed il dialogo sui temi del diritto internazionale privato tra gli operatori dl diritto, le realtà dell’impresa e gli interlocutori istituzionali.

Art. 5 – Organi del CESDI

Sono organi dell’Associazione:
Il Presidente
Il Consiglio Direttivo
L’Assemblea dei soci
Il Tesoriere

Art. 6 – Presidente

Il Presidente, ed in sua vece uno dei componenti del Consiglio Direttivo indicato quale vice-presidente, rappresenta il CESDI di fronte ai terzi ed in giudizio; provvede alle funzioni attribuite dal presente Statuto, provvede nei casi di urgenza, salvo ratifica da parte del Consiglio Direttivo.

Il Presidente dura in carica tre anni e viene designato dal Consiglio Direttivo.

Art. 7 – Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è costituito, per i primi due anni dalla costituzione dell’Associazione (2014-2016), dai soli soci fondatori (Avv. Paolo Zagami, Avv. Mariantonietta Miccoli, Prof. Angela Busacca).

Dall’anno 2016 l’organico del Consiglio Direttivo sarà ampliato, comprendendo un membro per ciascuna sede locale. I rappresentanti delle sedi locali saranno designati dai soci delle singole sedi e dureranno in carica tre anni, con possibilità di rinnovo della carica senza limiti temporali.

Il Consiglio Direttivo sovrintende alla organizzazione delle attività indirizzate al perseguimento degli scopi e delle finalità dell’Associazione; provvede ad ogni aspetto inerente l’amministrazione; delibera sulle proposte relative alle attività dell’anno sociale ed ai relativi bilanci.

Il Consiglio Direttivo viene convocato dal Presidente con cadenza trimestrale; eventuali riunioni straordinarie possono essere convocate su istanza del Presidente o di due membri del Consiglio.

L’amministrazione e la tenuta della contabilità generale del CESDI è affidata ad uno dei membri del Consiglio, che assume le funzioni di tesoriere; l’incarico di tesoriere ha durata triennale ed è rinnovabile.

Art. 8 – Assemblea dei soci

L’assemblea è costituita da tutti i soci in regola con l’iscrizione e con il pagamento delle relative quote; l’assemblea ordinaria viene convocata con cadenza annuale nel mese di marzo per la presentazione delle attività sociali e può essere svolta in videoconferenza con collegamenti tra le sedi locali; l’assemblea straordinaria può essere convocata su richiesta di almeno 10 soci o di un membro del Consiglio Direttivo.

L’assemblea può avere funzione consultiva, su questioni o proposte avanzate dal Consiglio Diretti-vo o dai soci in relazione alla programmazione ed alla realizzazione delle attività dell’associazione.

Art. 9 – Soci

L’associazione al CESDI è aperta a tutti coloro che abbiano compiuto i diciotto anni, siano nel pieno e pacifico godimento dei diritti civili e condividano indirizzi, finalità e scopi dell’ente.

La domanda di associazione può essere inoltrata compilando l’apposito form on line oppure il mo-dello cartaceo presente presso le sedi CESDI o distribuito in occasione delle manifestazioni e delle attività pubbliche. L’associazione ha durata annuale con tacito rinnovo (in assenza di opportuna comunicazione della dismissione della qualità di socio) e comporta diritti e doveri.

Sono diritti dell’associato: la partecipazione alle attività organizzate dal CESDI per i soci; la possi-bilità di partecipare alle attività formative del CESDI con tariffe e prezzi ridotti rispetto a quelli offerti al pubblico; la possibilità di accedere, attraverso codici identificativi, alle sezioni di aggiorna-mento del sito; la possibilità di accedere e scaricare le pubblicazioni ed i materiali forniti nell’ambito delle manifestazioni e delle attività formative alle quali l’associato ha partecipato.

Sono doveri dell’associato: il pagamento della quota di iscrizione (euro 50 per avvocati e professio-nisti, euro 30 per praticanti, euro 15 per studenti universitari; euro 50 per tutti gli altri interessati); il rispetto dei diritti di proprietà intellettuale sui materiali e le pubblicazioni accessibili e scaricabili dal sito; il rispetto delle norme organizzative previste dal Regolamento interno.

Art. 10 – Patrimonio sociale

Il patrimonio sociale è costituito dalle quote associative versate dai soci, da eventuali sovvenzioni, donazioni o contributi derivanti da privati o enti pubblici, dagli utili delle attività prestate, dalle pubblicazioni e dalle attività svolte.

Art. 11 – Norme generali e finali

L’esercizio sociale coincide con l’anno solare.

Particolari norme di funzionamento e di esecuzione del presente statuto saranno precisate nel Rego-lamento Interno, elaborato dal Consiglio Direttivo e adottato entro il 31.12.2014.

Per tutto quanto non previsto dal presente Statuto, si rinvia alle norme del Codice Civile e delle leggi complementari in materia.